NEW CC Lazio vs Rari Nantes Frosinone 6 – 8

R.N. Frosinone corsara al Foro Italico: è secondo posto

 

C.C. Lazio – R.N. Frosinone 6-8 (3-1, 1-3, 1-3, 1-1)

Il girone d’andata finisce col botto. L’Automotive Rari Nantes Frosinone batte il Circolo Canottieri Lazio e lo scavalca al secondo posto solitario in classifica. Non si poteva immaginare epilogo più bello per questo match, a cui i ciociari non arrivavano in perfette condizioni e privi per infortunio di un giocatore importante come Mellacina. Nel momento di difficoltà, gli uomini di coach Spinelli fanno quadrato e riescono a imporsi al Foro Italico. Risultato fondamentale e iniezione di fiducia per i gialloblù, apparsi in crescendo nelle ultime tre partite. Ora la sosta, che permetterà di recuperare elementi importanti e di prepararsi al meglio per la seconda metà del campionato.

La cronaca

Eppure la partenza non è proprio entusiasmante per la Rari Nantes. Dopo l’iniziale vantaggio di Mauti, i ciociari subiscono la reazione veemente dei padroni di casa. La C.C. Lazio è più concreta e segna tre reti nel giro di 1’20”, di cui una su rigore. È 3-1 al primo intervallo.

Ma come accade ormai da qualche settimana, l’inizio shock sveglia il Frosinone, che inizia a difendere meglio e a finalizzare di più in fase offensiva. Ceccarelli segna subito il 3-2, poi è Proietti a siglare il pareggio con una caparbia azione personale. I romani sono in confusione e Schettino ne approfitta per portare di nuovo in vantaggio i suoi da posizione di centroboa. Ma la C.C. Lazio non ci sta e raggiunge i ciociari sul 4-4 di fine parziale.

Il terzo tempo, come spesso accade, è quello della svolta. I capitolini hanno su rigore la palla del 5-4, ma stavolta Onida si fa ipnotizzare da capitan Apicella, che para e dà morale ai suoi. Poco dopo, la C.C. Lazio passa ugualmente in vantaggio, che sarà però l’ultimo della sua partita. Proietti, insieme ad Apicella il migliore dei suoi, sigla la doppietta personale su uomo in più: è 5-5. La botta di Carnevali e il gol di rapina di Costantini incanalano la gara nella direzione giusta. Doppio vantaggio e 5-7 a fine periodo.

L’ultimo parziale è ricco di espulsioni da entrambe le parti, ma non di gol. Raffaeli in contropiede segna l’8-5, per la tranquillità di una squadra che ha meritato di uscire dal Foro Italico con i 3 punti e il secondo posto in classifica. C’è ancora tempo per l’8-6 finale dei biancocelesti e per qualche gol mangiato da una parte e dall’altra della vasca. Ma va bene così: il girone d’andata finisce nel migliore dei modi.

“Abbiamo giocato la migliore partita nel momento più importante”, le parole del nostro allenatore Fabrizio Spinelli. Che prosegue: “Vincere al Foro Italico contro la C.C. Lazio, fresca di vittoria contro la capolista Tuscolano, ci dà una spinta incredibile per affrontare da protagonisti il girone di ritorno. Dopo il consueto primo tempo di amnesie, siamo saliti in cattedra e abbiamo giocato come sappiamo. Vorrei sottolineare che oggi abbiamo fatto otto gol con sette marcatori diversi e che Tullio (Apicella, ndr) ha parato un rigore in un momento complicato del match. Tutti segnali che la squadra è più unita che mai. Ora ci godiamo questo secondo posto, nella sosta faremo un piccolo richiamo di preparazione per farci trovare agguerriti e concentrati per iniziare al meglio il girone di ritorno contro il Tuscolano”.

C.C. Lazio: Battaglia, Ghinfanti, Carbonetti, Montani, Onida 2, Sebastiani, Panecaldo, Di Cintio, De Vecchis 1, Fiorita 1, Uccelletti, Martella 1, Perna 1. TPV: M. Birri.

R.N. Frosinone: Apicella, Schettino 1, Mauti 1, Proietti 2, Costantini 1, Esposito, D’erme, Ceccarelli 1, Raffaeli 1, Ricci, Pisa, Carnevali 1, Fiorini. TPV: F. Spinelli.

Superiorità numeriche: C.C. Lazio 3/9 + 1/2 rigori, R.N. Frosinone 1/7.

Arbitro: sig. Lepre.

Andrea Esposito

Addetto stampa R.N. Frosinone