MAUTI EMANUELE

Classe ’87 Emanuele, 195 cm di altezza per 98 kg di peso. Difensore, ma al bisogno adattabile al gioco di fascia vista la sua grande abilità natatoria. Il pontino è ormai noto al grande pubblico per la sua parentesi televisiva. Ma Emanuele è molto altro: è ingegnere, diplomato al conservatorio, grande sportivo e da quest’anno anche allenatore delle giovanili della Rari Nantes. Sicuramente l’esempio vivente che lo sport non esclude lo studio e viceversa. Mauti ha sposato a pieno la causa giallobù grazie all’impegno profuso dal presidente Russo, voglioso di portare in alto il nome della città di Frosinone grazie alla pallanuoto che conta.

Nasce pallanuotisticamente a Latina nelle file dell’Ambranuoto. Percorre tutta la trafila delle varie categorie giovanili per approdare con presenze in prima squadra nella stagione 2006/07 alla Latina Pallanuoto nella A2 di Massimo Giordani. Dal 2007 al 2011 rimane fedele ai colori neroazzurri tra A2 e A1 fino al raggiungimento dei playoff scudetto nella stagione 2010/11 sotto la guida di Yannis Giannouris.

Poi nella stagione 2011/2012 veste la calottina del Telimar Palermo, con la quale centra l’obiettivo playoff, perdendo per un soffio la promozione contro la Lazio Nuoto. Dal 2012/13 rientra nelle fila della Latina Pallanuoto dove gioca quattro campionati di serie B, culminati con la promozione in A2. Negli ultimi due anni, sempre nel capoluogo pontino, gioca in serie A2, perdendo a giugno il play off promozione contro il President Bologna.

Sono riconosciute la sua serietà professionale e le sue grandi doti atletiche e natatorie. Queste caratteristiche faranno sicuramente di lui un riferimento importante per le nuove leve del vivaio gialloblù. Mauti ha deciso di scendere di categoria per scegliere l’ambizioso progetto del presidente Vincenzo Russo e degli altri soci del direttivo frusinate.